Migliori auto del segmento C: quale scegliere

Migliori auto del segmento C: quale scegliere

Comode, versatili, affidabili e maneggevoli: sono le migliori auto del segmento C del mercato automobilistico.
Campionesse di vendite fino a poco tempo fa, oggi un po’ superate da SUV e crossover nella gara degli incassi, le berline compatte rappresentano una scelta ideale per la famiglia. Spaziose, ma non ingombranti, sofisticate con un eterno piglio casual, non proprio economiche, ma nemmeno da sceicchi, le autovetture di categoria C vanno bene in città e nei viaggi.

Nell’articolo, raccontiamo quali sono le auto del segmento C e quali modelli preferire per assicurarsi una guida felice.


NOLEGGIALI ADESSO


La guida felice

La vita felice di Seneca racconta che tutte le persone desiderano essere felici, ma nessuno capisce bene che cosa sia necessario per essere felici. Senz’altro, una buona auto di categoria C non guasta, perché con lei, almeno la guida è felice di sicuro.

Questo tipo di automobili sono gioiellini molto curati, disponibili con un’ampia scelta di optional che trasformano l’esperienza al volante in un momento davvero piacevole della giornata. Infatti, oltre agli accessori di assistenza alla guida, le vetture di categoria C mettono a disposizione optional per connettività, comfort e colpo d’occhio: anche l’automobile ha la sua bellezza.

Caratteristiche delle automobili del segmento C

Il segmento C del mercato automobilistico corrisponde a una fascia di prezzo intermedia. Comprende berline compatte e piccoli SUV, vetture con dimensioni comprese tra i 4,10 e i 4,50 m. In questa categoria si trovano alcune delle auto più vendute al mondo, per prestazioni, efficienza e rapporto qualità-prezzo.

Le berline compatte del segmento C sono spesso scelte come veicoli dedicati agli spostamenti della famiglia per la loro praticità e versatilità. Offrono spazio sufficiente per quattro o cinque persone, con un bagagliaio di dimensioni adeguate per il trasporto di bagagli e altri oggetti.

Per scoprire l’intera classificazione delle vetture sul mercato, leggi l’articolo sui segmenti auto.

Quali aspetti considerare nella scelta di autovetture del segmento C

Se nella to do list compare all’improvviso l’incombenza di scegliere una berlina del segmento C, è bene fermarsi a uno stop e raccogliere le idee. Infatti, prima di buttarsi a capofitto nell’universo a quattro ruote delle berline compatte, bisogna individuare quali sono le proprie effettive esigenze e le caratteristiche delle vetture da valutare.

Sul fronte delle esigenze, le variabili fondamentali sono due: spazio e prestazioni.
Sul fronte delle caratteristiche dei veicoli, vanno individuati tutti quegli aspetti che influiscono proprio sulla spaziosità e su come va la macchina.

Costi delle berline compatte: oltre al listino c’è la manutenzione

Un semaforo rosso avvisa di un altro fattore importante: i costi. Non si tratta solo di prendere atto del prezzo di listino e dei vari optional. Si tratta anche di considerare che alcune auto del segmento C hanno costi di manutenzione più elevati rispetto ad altre.

Infine, per mantenere a un livello accettabile i costi di esercizio di un’automobile di categoria C, vanno valutati con attenzione i consumi delle vetture.
Alcune delle auto del segmento C più efficienti, e quindi con consumi bassi, sono Toyota Corolla Hybrid, Honda Civic Hybrid e Hyundai Elantra Hybrid.

La sicurezza delle auto di categoria C

Ultimo dell’elenco dei fattori da considerare nella scelta di una berlina compatta, ma decisamente essenziale, è la sicurezza. Bisogna scegliere un’auto che sia stata valutata positivamente da organizzazioni indipendenti come l’Euro NCAP o l’IIHS, Insurance Institute for Highway Safety.

Queste organizzazioni effettuano test di sicurezza rigorosi per determinare la protezione offerta agli occupanti di un veicolo in caso di incidente.

Quali sono le migliori berline compatte

Tra le migliori berline compatte del segmento C ci sono la Toyota Corolla, la Honda Civic e la Hyundai Elantra. Scelte prestigiose, dal design elegante, sono Alfa Romeo Giulietta e Audi A3 Sportback, due modelli che fan bella figura anche come auto di rappresentanza.

Altre possibilità validissime arrivano da BMW e Gruppo Volkswagen:

  • BMW Serie 1;
  • Volkswagen Golf;
  • Skoda Scala;
  • Seat Leon.

Quale Suv del segmento C preferire

I SUV del segmento C sono molto apprezzati per l’aspetto sportivo e l’assetto robusto e muscoloso. Offrono più spazio per passeggeri e bagagli rispetto alle berline compatte. In più, hanno una maggiore altezza da terra, caratteristica che li rende ideali per affrontare terreni accidentati.

Alcuni dei migliori SUV del segmento C sono Mazda CX-30, Ford Kuga e Jeep Renegade.


PROVALI A NOLEGGIO CON NOI


Fleet Management: Il partner ideale per la tua mobilità

Fleet Management nasce come polo di aggregazione di diversi professionisti del settore automotive con l’obiettivo di offrire soluzioni di mobilità innovative e personalizzate. Non esiste una soluzione ottimale per tutti, ma una mobilità su misura capace di generare risparmio di tempo e denaro.

Tutto questo passa per la consulenza e la professionalità dei diversi specialisti che operano all’interno di Rent Mobility Store, il concept store di Fleet Management

Categorie articoli